mercoledì 28 aprile 2010

E mica ce li abbiamo solo noi i politici sondaggi-dipendenti

Qual'è la differenza fra un statista e un bottegaro ( con tutto il rispetto per il bottegaro)?


La signora Merkel il 9 maggio ha le elezioni in uno sparuto cantone tedesco e poichè i sondaggi dicono che i tedeschi sono contrari ad un aiuto alla Grecia Angela  ha - in pratica - bloccato tutte le procedure per il salvataggio di questo Paese o meglio le ha sospese fino al 10 maggio.
Questa decisione sta provocando terremoti più o meno pesanti in tutti i mercati finanziari.

Ora, aldilà dellle borse che scendono (lo fanno sempre ma poi risalgono) aldilà dei bond governativi europei che scendono (risaliranno anche loro) mi chiedo:
Come si può - così a cuor leggero  - rischiare di far naufragare un progetto politico  importante come l' Europa  solo per un sondaggio (che tra l'altro riguarda una regione di un Paese)?
E come è possibile che al primo problema serio l'unità e la solidarietà svaniscano in un battibaleno?
E il parlamento europeo oltre a pagare charter costosissimi per i suoi deputati che fa?

Mah..... comunque -  rispondendo alla prima domanda -  credo che la differenza fra uno statista e un bottegaro  sia la stessa che c'è fra Obama e la Merkel ....

Nikka

3 commenti:

Nome : Giovenale Nino Sassi ha detto...

L’egoismo, l’incapacità di comprendere le ragioni dell’altro, la paura, il timore di perdere il poco o il molto che pensi di avere porta inevitabilmente violenza ed incertezza.

Non aiuta la pace il comportamento del governo tedesco. Soprattutto mette in crisi l’idea di un’Europa forte, solidale, finalmente unita .

Il pensiero debole di Angela Merkel porta a scelte irresponsabili... le conseguenze potrebbero essere devastanti.

Diceva Giovanni Paolo II :
‘’La pace deve essere sempre il fine: pace perseguita e difesa in ogni circostanza. Non ripetiamo il passato, un passato di violenza e distruzione. Immettiamoci nell'erto e difficile sentiero della pace, il solo sentiero che si adatti alla dignità umana, l'unico che conduca verso il vero compimento del destino dell'uomo, il solo che guidi verso il futuro in cui l'equità, la giustizia e la solidarietà sono realtà e non soltanto dei sogni lontani’’.

La Merkel dimentica la lezione del passato… e che passato….

Ho provato a sintetizzare ma non ci sono riuscito.

Anonimo ha detto...

Buon primo maggio
Nino

Nikka ha detto...

grazie Nino anche a te :-)

Amici

Per inciso ...

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente Blog, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini qui inserite sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse."